Da non ricomprare, Vol2. I correttori.

E' giunto il momento di vendicarsi di quei prodotti che ti hanno fatto spendere soldi inutilmente. Ovviamente dicendone peste e corna, non tirando bombe incendiarie contro la sede legale dell'azienda. Apro quindi una parentesi correttori nella quale inserire tutti gli insuccessi più o meno recenti.
Pazzesco, enorme, deludente insuccesso è il Correttore stick di Bottega Verde, con olio di mandorle dolci e Vitamina E, comprato ormai molti mesi fa e che ancora mi fa venire i brividi! Ho acquistato la tonalità Beige Arancio che sarebbe stata perfetta per le occhiaie, se non fosse che la formulazione è decisamente troppo troppo pastosa per essere utilizzata: non si attacca alla pelle ed è praticamente impossibile riuscire a sfumarlo bene, quindi, dopo pochi secondi si infila nelle pieghette d'espressione, si crepa e (pur decidendo di uscire di casa con questa roba indecente sul viso) in pochissimo tempo vola via, anche se si prendono tutti gli accorgimenti del caso. Adesso che arriva l'inverno proverò a farlo vivere un pochino vicino al calorifero per vedere se almeno così si smonta un po' ma sono già pronta a fargli prendere la via della discarica! Unica cosa decente è la confezione, dovrò trovare un modo per riciclarla. Se siete interessati all'INCI è questo sopra.
Giusto perchè gli errori sarebbe troppo facile compierli una volta sola ecco entrare nella mia vita un altro correttore Bottega Verde, Correttore Levigante, fatto a penna con la punta a pennellino perfetta per andare ad incidere solo dove si vorrebbe. Sul prodotto all'interno invece ho dei seri dubbi. Da un lato mi è piaciuto, dall'altro non sono assolutamente convinta che sia un correttore. Dico che mi è piaciuto solo per un filo di coerenza che ancora mi rimane con quanto detto molto tempo fa a proposito del fondotinta ma solo per quel che riguarda le mie impressioni. Poverina, ero ingenuotta, credevo ancora che da Bottega Verde vendessero cose verdi. Ingenuità o meno, il prodotto all'interno per me è lo stesso. Non sarà un correttore, ma come fondotinta da viaggio non c'è male. L'unica pecca a questo scopo è solo il prezzo, perchè il contenuto all'interno è veramente poco! Gli amanti dell'INCI capiranno da soli che, essendo levigante, è zeppo di silicone. Torno a ripetere: durata è buona, effettivamente 'leviga', come fondo avrebbe anche una discreta coprenza, come correttore ovviamente no. Altra cosa buona è il fatto che quando finisce lo puoi smontare completamente e, se vuoi ricaricarlo, oppure lavarlo e tenerlo come pennellino sintetico, buono per tutte le occasioni.

Commenti