Nürburgring 2009 – gran Premio di Germania

Giusto oggi sono arrivata ad una conclusione: la formula 1 non è più quella di una volta. “Bella forza”, direte voi, se è per questo anche le stagioni non sono più quelle di una volta, ma in questo caso è diverso. Quello che intendo io non è 'un tempo c'era Senna ora Button' ma qualcosa più orientato nel senso 'non c'è più spettacolo'! Grazie a queste automobili sempre più grosse non si vede un sorpasso a pagarlo oro, ma soprattutto, l'aspetto divertente, fino a qualche anno fa ogni istante potevi aspettarti gomme scoppiate, motori in fumo che si bloccavano rigorosamente in mezzo alla pista... insomma: qualcosa in più! Oggi grazie alla tecnologia queste macchine, anche la più scabercia, non fondono un motore a pagare oro. Sono diventate dei gioiellini! Vedi il caso Raikkonen di oggi: hanno previsto la rottura del motore e l'hanno fatto rientrare prima che spaccasse in pista con inconvenienti spiacevoli quali, eventuali, olio in pista, safety car... Ieri: uno guardava e improvvisamente Buf! Tutti a cercare di capire che cos'era, agitazione generale, Mazzoni che urla, quello dietro che si spaventa e gli finisce dentro, quelli a casa saltati sul divano dall'adrenalina; oggi: team radio: “kimi entra che vai in pezzi” mentre a casa eravamo ancora tutti frastornati vedendolo pacificamente andare a parcheggiare nel box, considerato che 3 volte su 4 non stiamo ad ascoltare quello che dice Mazzoni.

Leggerissimi brividi in due momenti ben distinti della gara: 1) all'inizio. 4 nanosecondi di puro terrore! Webber va a leggere le scritte sulla fiancata di Barrichello, ma nessuno si fa niente. Hammilton va per violette e riesce a bucare una gomma in completa solitudine ma neanche mezzo testacoda: si è accodato e amen, neanche si è sentita la mancanza; 2) Raikkonen pensa di essere in moto cerca di passare davanti a Sutil, che poveretto stava semplicemente uscendo dalla pit lane MA davanti a lui: alettone in briciole e fortissimo senso di dejavù! Quell'uomo deve seriamente pensare di assumere una guardia del corpo: Sutil questa volta o gli mette una bomba sotto casa o gli investe la renna domestica! Gli altri fatti e le indiscrezioni elencate qua sotto:

1) Alonso MITICO! Della serie 'grandi emozioni' riesce ad andare in testacoda durante il giro di ricognizione. Forse neanche Yoong era arrivato a tanto. Complimenti! … e nel frattempo ci allieta dichiarando che NON intende passare in Ferrari (EVVVAAAIIIII) perchè (senti, senti) vuole tornare a vincere dal prossimo anno (se, vabbè!)

2) A Schumacher come 'uomo della pioggia' non è stato dato, nuovamente, neanche uno sgabellino. Il poveretto è rimasto in piedi tutto il tempo della gara (probabilmente) sperando che non si mettesse seriamente a piovere o sarebbe stato costretto a prendere una decisione... lasciam perdere!

3) Barrichello pare essere molto amareggiato visto che, all'inizio del campionato la Brown gp gli ha fatto firmare 'solo' un contratto a gran premio, quindi ad ogni singola gara, in cui si dispone che venga retribuito in base ai punti presi + indennità di trasferta. Mazzoni aggiunge: 'forse non si aspettavano di andare così bene'. Direi che a sto punto si capisce anche perchè quell'uomo vive con il complesso della vittima e perchè, in fondo in fondo ci eravamo accorti anche noi, che dalla squadra fosse sempre un po' penalizzato. Altra nota dolente: quest'omino a questo punto pretenderebbe almeno un contratto per il prossimo anno ma al capo-mangia-banane PARE piacere più Raikkonen. Appurato più e più volte che io, Raikkonen, me lo sposerei anche domani vorrei sapere IN QUESTO MOMENTO cosa può colpire della guida Kimi: su 9 gare 2 ritiri e 4 volte NON a punti. Forse anche lui non riesce a resistere al fascino del biondo con gli occhi di ghiaccio. Come dargli torto...

4) E' ufficiale che ormai è proprio da contratto la clausola che vede il viaggio pagato per IL PADRE del pilota che realizza la pole. Dopo l'onnipresenza dei padri di Massa (+ fratello) e Hammilton (+ qualche fugace apparizione della fidanzata) ma anche le previ comparse di quelle di Alonso e altri oggi non poteva ovviamente mancare quella del padre di Webber. Mi sembra giusto. Più domande sorgono però spontanee: Cosa ci faceva il padre di Piquet nel paddok? Forse chiedere UN PICCOLO FAVORE a Briatore, ma sono pettegolezzi... Ma anche: questa gente non ha una madre?

5) Grande gioia per Massa che finalmente ha toccato un podio! Scene quasi imbarazzanti sul podio: entusiasmo contagiante per la prima vittoria di Webber, tutti a giocare con lo spumante, Vettel che gli fa la doccia, Massa che si limita a bagnargli il collo e altra domanda della giornata che sorge spontanea: è alto Webber o basso Massa?

Su questa nota di colore vi saluto... appuntamento alla prossima, con l'invito a controllare nella foto iniziale che Massa sta in punta di piedi per la foto di rito!

Commenti